08Nov
1447

Accademia d’Archi Arrigoni

Domenico Mason, direttore
Marco Rizzi, violino solista

Teatro Verdi, 
Riva 3 Novembre, 1 
Trieste
19:30

Il concerto è riservato agli abbonati alla Stagione Concertistica 2018-2019.

Giovane età e formazione rigorosa sono gli ingredienti del fortunato progetto innovativo di Domenico Mason. A fianco della compagine friulana c’è Marco Rizzi, solista di grande caratura internazionale impegnato in un programma mozartiano.

Programma

Wolfgan Amadeus Mozart,

  • Concerto per violino e orchestra in si bemolle maggiore, K 207

Wolfgan Amadeus Mozart / Marius Casadesus, 

  • “Adélaïde” in re maggiore K Anh C 14.05 (già K Anh 294a)

Antonín Dvořák,

  • Serenata per archi in mi maggiore, Op. 22
Biografia

Accademia d’Archi Arrigoni
Ha sede a San Vito al Tagliamento (PN) nasce nel 2009 e si rivolge ai giovanissimi talenti nell’ambito della musica da camera e di quella orchestrale. Deve il suo nome al musicista-compositore di origine sanvitese Gian Giacomo Arrigoni (1597-1675) e si ispira alla grande scuola violinistica di tradizione russa che è stata per tutto il secolo scorso e particolarmente nella seconda metà dello stesso, la più geniale e innovativa a livello internazionale. Per la sua specifica attività didattica, si affida a docenti quali Lea Birringer e Svetlana Makarova per il violino, Simone Briatore per la viola e del M.o Domenico Mason per la musica da camera e orchestrale e vanta l’insegnamento e il coordinamento di uno dei migliori  didatti e violinisti a livello mondiale, il M.o Pavel Vernikov.

L’ Orchestra Giovanile
L’ Orchestra Giovanile annovera, all’interno del suo organico, la presenza di diversi vincitori di Concorsi violinistici nazionali e internazionali, fra i quali il Concorso di Vittorio Veneto, il I Premio assoluto all'International Music Competition “P. Spincich” di Trieste, il Concorso Internazionale di Esecuzione Musicale “Città di Padova”, Concorso “Hindemith” di Berlino e diversi altri. Svolge inoltre attività di sensibilizzazione alla cultura  musicale  verso  le  giovani  generazioni,  esibendosi  in  Lezioni-Concerto  presso  le  Scuole Primarie e Secondarie di I Grado.
Vanta la collaborazione con rinomati artisti quali, Luca Vignali, Stefano Rava, Lea Birringer, Enrico Bronzi, Simone Briatore, Vladimir Mendelssohn, Svetlana Makarova, Pavel Vernikov e Natalia Gutman. Spaziando dal barocco bachiano, alla musica contemporanea edita ed inedita, dal jazz alla musica leggera e perfino al tango, l’accademia ha stretto collaborazioni anche con gruppi musicali e solisti famosi fra cui Bruno Cesselli, Zlatko Kaucic e Alexander Balanescu, Tony Hadley degli Spandau Ballet, Quinteto Porteno, solo per citarne alcuni.
Ha al suo attivo molti concerti in Friuli Venezia Giulia e in Veneto ed è stata invitata a partecipare a numerosi Festival (Carniarmonie, Altolivenza Festival, Mittelfest) nonché al Festival umbro “Assisi nel Mondo”, dove si è esibita in applauditissimi concerti di cui sono stati fatti servizi televisivi nel Tg RAI sia Regionale che Nazionale.
Ha registrato un CD per l’etichetta Amadeus con musiche del “Mendelssohn Giovanile”, e con l’etichetta GDM con musiche di V. Zoccatelli, S.Ballarin e A.Canonici commissionate per i servizi televisivi della RAI Radiotelevisione Italiana.  E’ del luglio 2014 l’uscita di un CD allegato alla prestigiosa rivista di musica classica Amadeus che le ha inoltre dedicato la copertina, con musiche inedite di Federigo Fiorillo, uscito poi con distribuzione Internazionale per l’etichetta Brilliant. Nel novembre 2015 ha partecipato a diverse tournée con il CIDIM (Comitato Nazionale Italiano Musica), fra cui in Calabria, Puglia, Abruzzo, Molise  nonchè nel Lazio esibendosi  sia a  Roma  che  nella  Città  del  Vaticano in un concerto privato a favore del papa emerito Benedetto XVI.
Ha realizzato assieme alla Suite per Quartetto Jazz un Film-Concerto “PIANIPARALLELI”, diretto da Gianni Di Capua, presentato in alcune importante sale cinematografiche italiane.
Ha inoltre partecipato al Progetto Suono italiano 2017 – Friuli in Musica, promosso dal CIDIM e dalla Fondazione Friuli.
L’accademia è promotrice del Concorso Internazionale “Il Piccolo Violino Magico” che si svolge a San Vito al Tagliamento (PN) la 1^settimana di luglio.

Domenico Mason, direttore
Si è diplomato brillantemente in violino presso il Conservatorio “J. Tomadini” di Udine.  
Ha seguito i corsi di musica da camera presso la Fondazione Musicale “S.Cecilia” di Portogruaro, dove si è perfezionato con i M.i Vernikov, Berinskaja e Volochine e con il M.o Fuks presso l’Indiana University di Bloomington negli Stati Uniti. Ha collaborato con le Orchestre di Belluno, Udine, Castelfranco, gli Archi di Firenze, l’Orchestra di Venezia, l’Orchestra del Teatro Lirico G.Verdi di Trieste, la FVG Mitteleuropea Orchestra con le quali ha tenuto numerosi concerti in Italia e all’estero e con famosi Direttori e solisti quali: Penderecki, M. Vengerov, J.Rachlin, Natalia Gutman, Misha Maisky, D. Renzetti, G. Gelmetti, A. Nanut, Uto Ughi, P. Vernikov, S. Krilov, e molti altri.
Suona regolarmente anche la viola in numerosi complessi orchestrali e cameristici. Ha conseguito la Laurea in Scienze dell’Educazione indirizzo Musicologico presso l’Università di Trieste con il massimo dei voti e la lode, ed è stato co-autore, insieme ad Umberto Berti del libro “L’Assoluto Microcosmo – L’op. 91 di J. Brahms” edito dalla Casa Editrice Zecchini di Varese.
Insegna violino e musica da camera presso la Fondazione Musicale di Portogruaro ed è Docente di Violino ed esercitazioni orchestrali presso l’Accademia d’Archi Arrigoni di San Vito al Tagliamento del quale è stato socio fondatore.
Fra i suoi allievi vi sono diversi vincitori di concorsi nazionali ed Internazionali, quali il Concorso per Violino di Vittorio Veneto (vincitore assoluto e in altra edizione terzo premio, primo e secondo non assegnati), il Concorso Internazionale Hindemith di Berlino e il Concorso di Mirecourt (Francia).
 

Alla guida dell’Accademia d’Archi Arrigoni ha tenuto un applauditissimo concerto presso la Fazioli Concert Hall di Sacile e registrato per l’etichetta Amadeus un cd dal titolo “Giovani di Sicuro Talento” dedicato alle opere giovanili di F.Mendelssohn. E’ del luglio 2014 l’uscita di un CD allegato alla prestigiosa rivista di musica classica Amadeus (con copertina dedicata) con musiche inedite del compositore Federigo Fiorillo. E’ stato Segretario artistico del Festival internazionale di Musica da camera di Portogruaro e dell’Accademia Violinistica Europea di Castel S.Pietro (Bo) diretta dal M.o Pavel Vernikov. In collaborazione con quest’ultimo è stato Responsabile e Segretario Artistico dell’International Music Festival di Eilat (Israele).
Ha seguito corsi di direzione d’orchestra con i M.i Donato Renzetti e Giancarlo Guarino. In qualità di direttore si è esibito con solisti quali P.Vernikov, R. Jaffè, E. Bronzi, V. Mendelssohn, S. Briatore, N. Gutman. Viene frequentemente chiamato a far parte di Giurie di Concorsi nazionali e Internazionali, quali il Concorso Spincich di Trieste e il Concorso Salieri di Legnago (VR). Dal 2009 è il direttore dell’Accademia d’Archi Arrigoni di San Vito al Tagliamento (PN)  e nel luglio 2016 è stato direttore organizzativo del Concorso Internazionale “il Piccolo Violino Magico” promosso dall’Accademia.

Marco Rizzi, Violinista
“… un violinista di prima classe, con una ricca tavolozza di suoni, una bella tecnica ed un affascinante legato cantabile, un musicista di sorprendente onestà e maturità…” (STRAD)
Premiato nei 3 concorsi più prestigiosi per violino - il Čaikovskij di Mosca, il Queen  Elizabeth di Bruxelles e l’Indianapolis Violin Competition -  Marco Rizzi è  particolarmente oggi apprezzato per la  qualità, la forza e  la profondità delle  sue  interpretazioni. Come  uno  dei  più interessanti violinisti della nuova generazione gli viene nel 1991 conferito su indicazione di C. Abbado 1’"Europäischen Musikförderpreis".
Marco Rizzi è in Italia considerato uno dei musicisti più apprezzati del paese, la sua attività artistica lo ha portato ad essere regolarmente ospite di sale quali la Scala di Milano,  la Salle Gaveau e la Salle Pleyel a Parigi,  il Lincoln Center di New York, la Sala Grande del Conservatorio di Mosca, la Musikhalle di Amburgo, il Tivoli di Copenhagen, il Concertgebouw di Amsterdam,  la Konzerthaus di Berlino. Ha suonato con direttori quali R. Chailly, H. Vonk, A. Ceccato, G. Noseda, V. Jurowski, P. Eötvös,  S. Denéve, G. Neuhold e con rinomate orchestre quali la Staatskapelle Dresden, la Indianapolis  Symphony  Orchestra,  la  Royal  Liverpool  Philharmonic, l'Orchestre de Concerts Lamoreux, la Hong Kong Philharmonic, la Rotterdam Philharmonisch, l'Orquesta RTVE di Madrid, la BBC Scottish, la Nederlands Philharmonic, e numerose altre.
In collaborazione con artisti quali A. Lucchesini, M. Brunello, E. Dindo, L. Zylberstein, G. Hoffman, N. Imai, M. Fischer-Dieskau, D. Poppen, Marco Rizzi affianca all’attività solistica una dimensione cameristica vissuta con passione.

È dedicatario inoltre di brani composti da importanti autori contemporanei quali A. Corghi, L. Francesconi, F. Vacchi, U. Bombardelli, C. Galante, U. Leyendecker. Marco Rizzi ha inciso per Deutsche Grammophon, Amadeus, Nuova Era, Dynamic, Warehouse, etc.
In Germania ha insegnato dal 1999 alla Hochschule  für  Musik a Detmold ed è stato chiamato nell’ ottobre 2008 alla Hochschule für Musik a Mannheim.  Inoltre dal Settembre 2007 è professore titolare alla prestigiosa Escuela Superior de Musica Reina Sofia di Madrid.
Marco Rizzi è giurato di importanti concorsi internazionali come il Concorso J. Joachim di  Hannover, il Concorso Queen Elisabeth di Bruxelles oppure il Concorso Paganini di Genova, e vari suoi allievi sono stati premiati in rinomati concorsi internazionali.
Marco Rizzi attualmente suona un violino P. Guarneri del 1743, messo a disposizione dalla Fondazione Pro Canale Onlus.