Prossimi concerti

20Set
2018-2019, Lieve

Moritz Kallenberg, tenore 
Nicholas Rimmer, piano

21Set
2018-2019, Concerti Straordinari

Walter Testolin, direttore

23Set
2018-2019, Winners

Vincitore della Scottish International Piano Competition (Glasgow, UK)

27Set
2018-2019, Lieve

Yu Ito, violoncello
Rafael Lipstein, pianoforte

03Ott
2018-2019, Lieve

Irenè Fiorito, violino
​Simone  El Oufir Pierini, pianoforte

13Ott
1446
2018-2019, Stagione Concertistica

Martin Sieghart, direttore
Emmanuel Tjeknavorian, violino solista

LA SOCIETA' DEI CONCERTI DI TRIESTE

Oltre millequattrocento concerti, ottantasei anni di storia. La Società dei Concerti di Trieste si rinnova senza dimenticare le sue origini. Nata nel 1932 continua a regalare al pubblico grande musica e grandi interpreti.

In più tre quarti di secolo di attività, la Società dei Concerti ha ospitato direttori del calibro di Victor de Sabata e Herbert von Karajan, pianisti quali Alfred Cortot, Arthur Rubinstein, Wilhelm Backhaus, Walter Gieseking, Claudio Arrau, Edwin Fischer, Arturo Benedetti Michelangeli, Vladimir Horowitz e tanti altri.

Ancora oggi la Società continua a diffondere la cultura della musica classica e la promuove attraverso prolusioni, progetti dedicati ai più giovani, e corsi di storia della musica.

Dal 2015 l'appuntamento serale si è spostato ai mercoledì al Teatro Lirico G. Verdi, un luogo in cui arte e storia cittadina si intrecciano in modo suggestivo.

Rassegne

News

07 Set 2018

Si comunica che la segreteria della Società dei Concerti di Via Valdirivo n. 40 sarà chiusa dal 3 settembre al 12 ottobre 2018.

In tale periodo, in occasione della campagna abbonamenti 2018-2019, la biglietteria SdC è trasferita al nuovo Point della Società dei Concerti presso La Feltrinelli Libri e Musica in via Mazzini n. 39, Trieste.

Il Point SdC è aperto dal lunedì al venerdì, dalle ore 10:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 19.00.
Sabato 29 settembre e sabato 6 ottobre, dalle ore 10:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 19.00.

Fin dall'inizio dell'avventura concertistica intrapresa con la stagione 2005-2006, Fazioli ha inteso dedicare uno spazio ai giovani pianisti premiati da prestigiosi concorsi internazionali.