La grande violinista Antje Weithaas insieme al pianista Thomas Hoppe

Per la prima volta a Trieste mercoledì 1 marzo alle 20.30 salirà sul palco del Teatro Verdi, nell’ambito di questa 85^ stagione della Società dei Concerti, la celebre violinista Antje Weithaas insieme al pianista Thomas Hoppe, grandi protagonisti della scena concertistica internazionale, da poco usciti con un progetto discografico di grande successo intorno a Mozart e Stravinsky.

La violinista tedesca, solista di forte carisma e leader di Camerata Bern, collabora con grandi musicisti in un’instancabile attività cameristica. Per la SdC suonerà, insieme a Thomas Hoppe, pianista dell’Atos Trio e partner di grandi artisti come Itzhak Perlman e Joshua Bell, la Sonata in La maggiore D.574 di Schubert, la Sonata n.1 in Fa minore Op.80 di Prokofiev e Sonata in Fa maggiore S 17 (1838) di Mendelssohn.

Antje Weithaas sa valorizzare ogni dettaglio del pensiero musicale con un’irresistibile intelligenza e sapienza tecnica. Fra le interpreti più richieste al giorno d’oggi, l’artista ha un repertorio amplissimo che spazia dal 600 ai giorni nostri. Come solista, Antje Weithaas ha lavorato con le più celebri orchestre del mondo: Bamberg Symphony, Deutsches Symphonie- Orchester di Berlino, Los Angeles Philarmonic, BBC Symphony, Philarmonia Orchestra, San Francisco Symphony collaborando con illustri direttori quali Vladimir Ashkenazy, Sir Neville Marriner, Marc Albrecht, Yakov Kreizberg, Sakari Oramo, Carlos Kalmar e Yuri Temirkanov.

Thomas Hoppe ha sviluppato una solida reputazione come eccezionale pianista e collaboratore artistico in USA e in Europa, collaborando con eminenti solisti quali Tabea Zimmermann, Clara- Yumi Kang, Feng Ning, Alban Gherardt, Sergey Malov, per ricordarne solo alcuni. Hoppe ricopre l’incarico di pianista ufficiale di importanti concorsi internazionali quali il Queen Elizabeth di Bruxelles, Joseph Joachim di Hannover, Feuermann di Berlino e ARD di Monaco per tutti gli strumenti e la voce.